Arcigay, esposto contro Forza Nuova Tonti: «Sono parassiti che devono appropriarsi della vita degli altri»

Associazione LCBT •
Tonti mostra il manifesto funebre contro la coppia gay
Il manifesto listato a lutto affisso il 25 settembre scorso a Cesena per le nozze di Manuel e Marco
Arcigay, esposto contro Forza Nuova Tonti: «Sono parassiti che devono appropriarsi della vita degli altri»
RIMINI. «Sono dei parassiti che non hanno seguito e non hanno neppure proprie idee tanto da do-ver riciclare gli slogan del Ven-tennio fascista. Non sono consi-derati da nessuno, per cui, da pa-rassiti veri, devono appropriarsi della vita degli altri». A poco più di un mese dall’at-tacchinaggio per Cesena del ma-nifesto funebre in cui Forza Nuo-va attaccava Manuel e Marco «la cui unica colpa era di sposarsi proprio in quel giorno» l’Arcigay risponde alla provocazione pre-sentando un esposto alla procura della Repubblica di Forlì ipotiz-zando, tra i reati, quello che e-quipara omofobia e razzismo. A
firmarlo Marco Tonti presidente Arcigay “Alan Turing” Rimini che ne dà l’annuncio nella gior-nata in cui Fn inaugura, alla pre-senza del segretario nazionale Roberto Fiore, la nuova sede ri-minese, in via Macanno 32. «Non è un giorno qualunque quello scelto per l’inaugurazione, oggi (ieri ndr.) e infatti l’anniversario della marcia su Roma – prosegue Tonti – ed “In marcia per Rimini, per l’Italia” il titolo che campeg-gia sul volantino di presentazio-ne, ovviamente si traduce nel-l’anticipazione di una “marcia su Rimini” che deve essere scongiu-rata con tutte le forze civili». Ton-ti quindi fa scattare «l’allarme de-
mocratico che deve essere perce-pito da tutte le persone, le asso-ciazioni e le istituzioni. Noi fac-ciamo la prima mossa con questo esposto, ma invitiamo tutti a se-gnalare e denunciare comporta-menti e dichiarazioni antidemo-cratiche e dai contenuti violenti a opera di Fn o dei suoi ultras». Fiancheggiatori, militanti, simpatizzanti come quelli entrati in azione durante il primo Rimi-ni Summer Pride «compromet-tendo la tranquillità dei parteci-panti e dei volontari manifestan-do con fumogeni a 50 metri dal Pride, una cosa intollerabile in un contesto civile e democratico» conclude Tonti.

screen-shot-2016-10-29-at-22-13-01

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *