Oggi due notizie su Riccione

Oggi due notizie su Riccione: il matrimonio di Marco e Manuel e il bando per le associazioni andato a vuoto. (Nel post anche la nota di Fratelli di Taglia sullo stesso argomento)

(Il Resto del Carlino)

Riccione, il primo «sì» di una coppia gay Le due mamme: «Siamo felici per loro»

ELEGANTISSIMI, entrambi con l’abito blu oriente, papillon bordeaux e camicia bianca, alle 17 hanno pronunciato il sì in municipio. Protagonisti del primo matrimonio gay celebrato a Riccione gli infermieri Manuel Leopardi, (41 anni), e Marco Giampietri (44). In trepidante attesa nella sala della giunta decine di invitati, parenti, amici, colleghi e altro personale medico del Ceccarini e dell’Infermi. Sventolando le bandiere dell’associazione è arrivata anche una rappresentanza dell’Arcy Gay provinciale con il presidente Marco Tonti. Emozionatissima, la coppia ha suggellato civilmente il suo amore davanti al consigliere William Casadei, affiancato da Leila Baratti ufficiale di Stato civile. Che ha letto diritti e doveri dell’unione civile. «MARCO e Manuel reclamavano il diritto di vivere il loro amore e io ho combattuto con loro, anche contro i pregiudizi che in questa città non pensavo esistessero, _ ha sottolineato Casadei _ , nonostante tutto siamo andati avanti. La legge ci ha aiutato, ora siamo qui, questa giornata è stupenda anche per me. Diventerà storica». «Finalmente ce l’abbiamo fatta», dicono Marco e Manuel subito dopo il sì e un bacio immortalato da una pioggia di click e videocamere. «Siamo emozionati e felici, soprattutto per la partecipazione di tante persone. Ci siamo conosciuti al Classic di Rimini nel 1995. Viviamo insieme da vent’anni, per cui formalmente la nostra vita non cambierà più di tanto, ma oggi, oltre a coronare un sogno, abbiamo provato un sentimento unico, ci siamo sentiti arrivati, come quando si raggiunge un obiettivo di lavoro». MANO nella mano confidano: «Siamo da sempre camperisti, ora il nostro sogno é quello di andarcene in roulotte per fare un giro ad Anversa, Amsterdam e Parigi». Poi giù con gli applausi. Tra i presenti anche le mamme degli sposi, Angela e Laura. «Ai nostri figli _ dicono in lacrime – auguriamo tanta felicità. Se loro contenti loro, siamo contente anche noi». Tra abbracci e baci dei presenti la coppia è uscita dal municipio tra una pioggia di coriandoli e battimani. Per tutti i presenti foto di gruppo sulla gradinata del municipio. Poi Marco e Manuel con una trentina di invitati hanno imboccato la strada per Misano, dove in un locale hanno festeggiato con aperitivo e cena. Nives Concolino